Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Doungue Tsuneko, Francis (2010) Fibre ottiche plastiche. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF
3695Kb

Abstract

Nell'ultimo secolo si è verificata un'importante espansione della scienza dell'ottica migliorando così la qualità della vita e contribuendo ad una maggiore connettività. Il settore della fibra ottica, la quale era sottovalutata oppure meno adeguata rispetto alle tecnologie sviluppate dai ricercatori prima dagli anni ottanta dello scorso secolo, grazie ad una richiesta enorme e via via crescente della banda di trasmissione nel settore delle telecomunicazioni, dovuta in gran parte allo sviluppo di internet ed a una fornitura facilitata al suo accesso nelle abitazioni, la fibra ottica si è aggiudicata un ruolo fondamentale, ed ha spinto la ricerca ad un processo continuo di miglioramento delle sue caratteristiche. Oggi si pensa ad una sostituzione completa dei rami e dei cavi coaxiali nei collegamenti di tipo internet, ethernet ed altri. Per i collegamenti terrestri a lunga distanza (inter-regionali ed intercontinentali) si usano già al giorno d'oggi dorsali di comunicazioni a fibre ottiche. La tecnologia con fibra ottica fa uso di luce per il trasporto di segnali digitali tramite cavi ottici. I cavi in fibra ottica sono fatti di fili di vetro molto sottili ed estremamente puro, realizzato solitamente in silicio (diossido di silicio, SiO2) e in grado di agire come guida d'onda per il segnale ottico. Questa tecnologia si basa sul concetto di riessione della luce. Con perdite estremamente limitate, vengono comunemente impiegate nelle telecomunicazioni su grandi distanze e nella fornitura di accessi di rete a larga banda (dai 10 Mbit/s al Tbit/s). La riflessione interna totale è il principio alla base del successo di questa tecnologia. Il principale svantaggio delle fibre ottiche realizzate in silicio è la loro fragilità. A causa del diametro estremamente ridotto, il costo e la dicoltà d'installazione sono elevate, le sue caratteristiche meccaniche non favoriscono il suo utilizzo nelle abitazioni e nelle uffici limitandola a collegamenti esterni tipo step-door. Per i motivi citati sopra si è sviluppata una nuova tecnologia ottica basata sulle fibre a nucleo plastico con diametro ben più largo di quello della fibra di vetro, facilitando cosi l'installazione di tali sistemi e riducendo il costo del materiale. Queste caratteristiche le conferiscono un vantaggio evidente nelle applicazioni home-networks. Visto che in questi ultimi anni l'utilizzo della fibra nelle applicazioni home-networks è notevolmente cresciuto e rappresenta un mercato più ampio e più diversificato, è chiaro che la soluzione più promettente economicamente per le comunicazioni è quella ad alta velocità e a breve distanza. Nel capitolo 2 si trova un'introduzione sui sistemi in fibra ottica di vetro, spiegandone il funzionamento e introducendo i parametri necessari per valutarne le caratteristiche, infine di avere un'idea su cosa è una fibra ottica; nel capitolo 3 ci si focalizzerà sui sistemi in fibra ottica plastica, analizzandone le caratteristiche in confronto alle fibre di vetro e presentandone le applicazioni attuali e i progetti di ricerca futuri.

Item Type:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Ingegneria > Ingegneria dell'informazione
Uncontrolled Keywords:pof, pmna, pfbve, fibre ottiche plastiche
Subjects:Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-INF/01 Elettronica
Codice ID:22546
Relatore:Santagiustina, Marco
Data della tesi:12 February 2010
Biblioteca:Polo di Ingegneria > Biblioteca di Ingegneria dell'Informazione e Ingegneria Elettrica "Giovanni Someda"
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record