Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Bevilacqua, Ilaria (2011) Il danno termico nella pratica chirurgica. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
4Mb

Abstract

Cos’è il danno termico, cosa provoca e quali sono i disagi per i pazienti operati. Alcuni apparecchi per la pratica chirurgica scaldano i tessuti fino ad elevate temperature compromettendo irreversibilmente l’integrità tessutale; il tessuto necrotico che si forma attiva la reazioni infiammatoria che compromette la guarigione del paziente operato. La nuova tecnologia a RQM mantiene basse le temperature per eseguire il taglio, dunque riduce drasticamente il problema del danno termico, facilitando il lavoro del chirurgo e il periodo post-operatorio dei pazienti. La prova è una valutazione del danno termico sulla dura madre di un vitello per due diverse tecnologie: il bisturi a RQM e un elettrobisturi. Tessuto molto delicato e molto sensibile al calore, si calcola il restringimento che ha subito, dovuto al calore, e si evidenzia la presenza o meno di tessuto necrotico. Dall’esame istologico si nota come nei campioni tagliati con il bisturi a RQM non ci sia nessuna traccia di necrosi

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Facoltà di Ingegneria > Ingegneria biomedica
Parole chiave:necrosi, elettrochirurgia, risonanza molecolare, danno termico
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-INF/06 Bioingegneria elettronica e informatica
Codice ID:29541
Relatore:Saccomani, Maria Pia
Data della tesi:22 Luglio 2011
Biblioteca:Polo di Ingegneria > Biblioteca Interdipartimentale di Ingegneria dell'Informazione e Ingegneria Elettrica
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record