Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Pierobon , Arianna (2014) Prevalenza di difetti visivi di origine non refrattiva in una popolazione di bambini frequentanti la scuola prima. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF
599Kb

Abstract

Questo studio ha come obiettivo principale indagare la prevalenza di disturbi visi-vi binoculari, accomodativi e visuomotori nei bambini. È stata considerata una popolazione di 316 bambini della scuola primaria, compresi quindi tra i 6 e i 12 anni, omogenei per sesso. Sono stati effettuati degli screening visivi e si sono testate foria associata, stereopsi, foria orizzontale e verticale, tropia, PPC, PPN, REVIP, flessibilità accomodativa monoculare e binoculare, saccadi oculari; è stato anche compilato un questionario per verificare la presenza di sintomi. Risultati Una volta ottenute le percentuali di soggetti fuori norma nei test sottoposti e di soggetti sintomatici, si è indagato su quanti di questi presentassero un quadro visivo compatibile con una o più delle disfunzioni considerate. Per quanto riguarda la visione binoculare 211 soggetti (66,77%) sono rientrati in una delle classi eccesso o insufficienza di divergenza o convergenza e exo o eso di base; considerando l’accomodazione 137 soggetti (43,35%) sono rientrati in una delle classi eccesso, insufficienza o inerzia di accomodazione; per quanto riguarda la visuomotricità 61 soggetti (19,30%) hanno fallito il test ma solo 20 (6,33%) sono risultati positivi a problemi visuomotori. Si sono in ultima analisi divisi i soggetti in due gruppi, uno frequentante tempo scolastico normale (27 ore settimanali) e uno frequentante tempo scolastico pieno (40 ore settimanali) e si sono calcolate le percentuali di soggetti fuori norma nei due gruppi in forie da lontano (44,69% i primi, 44,53% i secondi), da vicino (55,31% - 52,55%), flessibilità accomodativa monoculare (41,34% - 43,80%), binoculare (8,94% - 8,80%) e saccadi (17,88% - 10,22%). Conclusioni Disturbi visivi non refrattivi, specialmente riguardanti la binocularità e l’acco-modazione, sono presenti in misura importante nella popolazione considerata. Non risultano invece importanti

Item Type:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Scienze > Ottica e Optometria Ord. 2009
Uncontrolled Keywords:prevalenza visione binoculare, accomodazione
Subjects:Area 02 - Scienze fisiche > FIS/03 Fisica della materia
Codice ID:47190
Relatore:Ortolan , Dominga
Data della tesi:December 2014
Biblioteca:Polo di Scienze > Dip. Fisica e Astronomia "Galileo Galilei" - Biblioteca
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:Yes

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record