Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Anese , Francesco (2015) L'utilizzo della scala brass per la continuita assitenziale: indice predittivo per l'attivazione della cot. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
1077Kb

Abstract

PROBLEMA: La complessità che caratterizza bisogni e problemi dei soggetti anziani disabili e fragili richiede, un approccio sistemico e la presa in carico strutturata, richiedendo interventi personalizzati che tengano in seria considerazione le differenze interindividuali e che a parità di condizione di malattia, determinano l’out come della cura. In particolare si rende necessario adottare uno strumento che utilizzando indicatori oggettivi di complessità possa predefinire la quantità e la qualità di assistenza necessaria, per assicurare che la presa in carico sia un reale accompagnamento dell’anziano e della sua famiglia, con il duplice obiettivo di evitare complicanze e ottimizzare il percorso di cura. Perciò la dimissione pianificata assicura la continuità delle cure e inizia con l’identificazione dei pazienti a rischio di incontrare i problemi dopo la dimissione. La Blaylock Risk Assessment Screening Score (BRASS) è una scala di screening del rischio che può essere usata fin dall’inizio del ricovero, per identificare i pazienti che necessitano di un piano di dimissione. (Blaylock A & Cason C. 1992) SCOPO-IPOTESI: L’introduzione della Blaylock Risk Assessment Screening Score (BRASS) index come indice predittivo può portare ad una facilitazione della continuità assistenziale post ricovero. DISEGNO DELLO STUDIO/RICERCA: Studio osservazionale descrittivo prospettico SETTING. U.O. Medicina maschile e femminile dei P.O. di Portogruaro e San Donà di Piave e U.O. Medicina del P.O. di Jesolo dell’ Azienda ULSS n. 10 “Veneto Orientale”. CAMPIONE: Criteri di inclusione: Pazienti (età >75 anni) che vengono ricoverati in 5 U.O. di Medicina generale. Con una scala di Brass maggiore di 11 punti. Criteri di esclusione: persone con età <75 anni d’età, che non presentano un livello di dipendenza da richiedere assistenza post-ricovero. MATERIALI E METODI: Blaylock Risk Assessment Screening Score (BRASS) index ANALISI STATISTICHE: Indici statistici di tendenza centrale (media, mediana, moda). Test di sensibilità e specificità. Analisi delle frequenze assolute e relative dei fenomeni osservati. RISULTATI: Dallo studio è emerso che la scala BRASS presenta un grado di sensibilità pari a 0,72 e la sua specificità è 0, 14. La maggior parte delle attivazioni per la Centrale Operativa Territoriale (COT) non sono precise, e la maggior parte della segnalazioni è atta alla segnalazione di anziani “fragili”. CONCLUSIONI: L’uso della Scala BRASS potrebbe essere un valido strumento per, oltre che individuare il rischio di dimissione difficile, ricondurre l’infermiere nella strada della continuità assistenziale, perché permette una visione d’insieme dell’assistito, pianifica il percorso di dimissione e permette la personalizzazione dei comportamenti infermieristici per ogni assistito, molto dipende dai tempi e dalle modalità di utilizzo.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Parole chiave:dimissione difficile (difficult discharge), anziani (aged), scala BRASS (Brass Scale), pianificazione dimissione (discharge planning).
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:50794
Relatore:Schiavon , Luigino
Data della tesi:26 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record