Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Baldo, Stefano (2015) La gestione infermieristica del Golden Period del paziente politraumatizzato nel soccorso extraospedaliero. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
710Kb

Abstract

Introduzione I pazienti poli traumatizzati sono tutti quei pazienti “sofferenti per lesioni multiple a una o a più organi o sistemi, determinate da un trauma, in cui si verifica una complessa condizione patologica dipendente sia dalle ferite direttamente provocate dall'agente traumatico, sia dallo shock conseguente al sanguinamento, interno o esterno. Il paziente richiede un primo soccorso un'assistenza primaria e un monitoraggio particolare”. Il soccorso extraospedaliero del politraumatizzato deve rientrare all'interno della Golden Hour, o Golden Period, ossia un periodo di tempo non superiore ai sessanta minuti, o di poco superiore, dal momento dell'invio dei mezzi di soccorso al momento di arrivo nel pronto soccorso designato. Obbiettivo generale Valutare attraverso le tempistiche dei soccorsi all'interno dell'Azienda Ulss 18 di Rovigo, l'effettiva applicabilità della “Golden Hour” per i pazienti politraumattizzati, vittime di sinistri della strada, in ambienti lavorativi e sportivi. Inoltre indagare le competenze dell'infermiere a bordo delle ambulanze e come operatore di centrale operativa. Materiale e metodi Con riferimento alle linee guide internazionali e alla letteratura sono state rilevate le tempistiche di intervento sui pazienti politraumatizzati, analizzando così l'attuazione del “Golden Period”, in ambiente extraospedaliero per l'intero anno 2014, dal momento della risposta da parte dell'operatore, all'arrivo al pronto soccorso. I dati sono stati forniti e raccolti nella Centrale Operativa Provinciale (C.O.P) del 118 di Rovigo. Il campione di pazienti presi in considerazione rientra nel territorio di competenza dell'Azienda Ulss 18 di Rovigo. 4 Risultati I soccorsi presi in considerazione sono in totale 377, tutti effettuati a pazienti politraumatizzati con codice di rientro giallo o superiore, verso il pronto soccorso di Rovigo, ospedale Hub di riferimento per la zona studiata. I soccorsi rientrano per l'85% all'interno della Golden Hour, il restante 15% si colloca in un tempo massimo di intervento di 75 minuti che può considerarsi all'interno del Golden Period Conclusioni È risultato di fondamentale importanza avere infermieri formati nella gestione del paziente politraumatizzato in ambito extraospedaliero, dalla chiamata, alla consegna nel pronto soccorso adeguato per il suo trattamento. La Golden Hour risulta pressochè rispettata all'interno del territorio dell'Azienda Ulss 18, grazie alla presenza di infermieri formati a bordo delle ambulanze e all'interno della Centrale Operativa Provinciale, a differenza di realtà differenti da quella italiana dove il soccorso risulta difficoltoso e a senso unico seguendo rigidi protocolli che spesso devono essere adattati alla situazione incontrata. Durante la gestione della chiamata l'infermiere deve essere in grado di valutare la criticità del soccorso per poter inviare i mezzi adeguati, data la ristrettezza degli stessi nel territorio interessato.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Parole chiave:Golden Hour
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:50812
Relatore:Girotto , Erica
Data della tesi:13 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record