Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Giacometti , Marta (2015) Dove sei mamma? Indagine qualitativa sui fattori che ostacolano la presenza delle madri in terapia intensiva neonatale. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
354Kb

Abstract

Introduzione. La nascita prematura o di un bambino malato e il conseguente ricovero in Terapia Intensiva Neonatale, incidono significativamente nell'equilibrio psicologico della madre e nello sviluppo di un attaccamento sicuro mamma-neonato. Questa realtà traumatica e il senso di inadeguatezza, portano la madre a sviluppare dei meccanismi di coping, tra i quali, ad esempio, il ritiro fisico e emotivo nelle prime settimane di ricovero del neonato. Scopo. Comprendere le esperienze vissute in TIN da un campione di madri, per cogliere se ci sono degli aspetti, principalmente legati al contesto, che ostacolano la loro presenza e partecipazione all'accudimento. Metodo. E' stata condotta una ricerca qualitativa fenomenologica. I dati sono stati raccolti attraverso interviste semi-strutturate, con domande che sondano il vissuto delle madri circa gli elementi che la letteratura ha descritto come influenzanti la loro presenza. Risultati. Sono state intervistate 10 madri che hanno affrontato l'esperienza del ricovero del loro neonato in TIN. I risultati dimostrano che molteplici fattori ostacolano la presenza materna, riconducibili principalmente alla struttura dell' Unità Operativa, scarsamente confortevole, e al rapporto con il personale, risultato essere poco spontaneo nel ricercare una relazione con la madre. Conclusione. Questo studio ha evinto la necessità di sviluppare un'ambiente familiare e strategie tangibili che forniscano le condizioni ottimali affinchè le madri siano presenti con il loro bambino e si instauri l'attaccamento sicuro diadico. In ambito relazionale, l'approccio del personale alla madre dovrebbe essere orientato all'empatia, sostenendola nell' acquisizione della sua particolare e nuova competenza genitoriale. Mentre per gli aspetti strutturali l'azione degli infermieri è limitata, l'umanizzazione dell'assistenza deve essere un obbiettivo riconosciuto da tutto il personale, raggiungibile in breve tempo.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Parole chiave:Terapia lntensiva Neonatale, assistenza infermieristica, presenza materna, ostacolie facilitazioni. Terapia lntensiva Neonatale, assistenza infermieristica, presenza materna, ostacoli e facilitazioni
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:50985
Relatore:Migotto , Sandra
Data della tesi:16 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record