Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Lago, Valeria (2015) L'infermiere e l'analgesia: trattamento del dolore acuto in ambito preospedaliero. Revisione e analisi della letteratura dei trattamenti farmacologici piu' sicuri ed efficaci e creazione di un protocollo operativo. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
946Kb

Abstract

Obiettivi: individuare gli agenti farmacologici più sicuri ed efficaci da somministrare nel territorio per alleviare il dolore acuto moderato-severo. Materiali e metodi: sono stati attentamente analizzati un totale di 218 articoli, di questi sono stati presi in considerazione 41 pubblicazioni. Risultati: Gli agenti farmacologici più sicuri ed efficaci sono: Morfina Solfato, Fentanyl, Tramadolo. La Morfina fino ad oggi ha rappresentato il gold standard per alleviare il dolore acuto grazie al rapido trasporto dal sangue a tutti i tessuti, la lunga durata analgesica (3/4 ore) e la farmacocinetica ben nota. Evidenze più recenti però esaltano le proprietà farmacocinetiche dell'oppioide Fentanyl, possibile sostituto alla morfina per i suoi numerosi vantaggi: efficacia d'azione entro 2-3 minuti, riduzione del dolore entro 30 minuti, durata d'azione massimo 65 minuti, minor rilascio di istamina dunque minor incidenza di ipotensione. Fentanyl ha inoltre il vantaggio di esser somministrato per via intranasale ed orale. Fentanyl intranasale entra nel liquido cerebrospinale attraverso le mucose oftalmiche e provoca un effetto immediato sul sistema nervoso centrale (effetto d'azione entro 2/5minuti, durata analgesica inferiore ad 1h). La via intranasale è attraente per i pazienti "fobici all'ago", per la popolazione pediatrica e per i professionisti che non sono in grado di reperire un accesso venoso. Fentanyl orale produce un effetto analgesico entro 5-10minuti, il 33% della dose devia l'eliminazione di primo passaggio epaticointestinale e diventa disponibile a livello sistemico. Conclusioni: Fentanyl è un oppioide sicuro ed efficace da poter utilizzare nel contesto preospedaliero come possibile sostituto alla Morfina. Produce infatti una risposta antalgica migliore della morfina nei pazienti con dolore acuto moderato-severo ed inoltre ha il vantaggio di poter esser somministrato per via intramucosale con elevata affidabilità.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:51024
Relatore: Ippolito, Davide
Data della tesi:04 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record