Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Olivo , Tiziana (2015) La corretta gestione della fase pre-analitica dell'emogasanalisi. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
1110Kb

Abstract

BACKGROUND: L’emogasanalisi è uno dei test di laboratorio più utilizzati nell’approccio al paziente critico poiché permette un’immediata valutazione dello stato ventilatorio e metabolico del soggetto. L’infermiere è autorizzato all’esecuzione del prelievo dall’arteria radiale per emogasanalisi a condizione che egli sia preparato all’esecuzione di tale manovra e alla gestione delle complicanze e che vi sia all’interno della struttura sanitaria di riferimento un protocollo guida per l’esecuzione del prelievo. L’emogasanalisi è frequentemente eseguito dagli infermieri e tale pratica non è priva di possibili errori: un errore nella fase pre-analitica può comportare un’alterazione dei parametri valutati e portare ad erronee decisioni cliniche con conseguenze negative a discapito del paziente. OBIETTIVI: Attraverso la tesi si è voluto verificare la presenza nelle U.O. di Terapia Intensiva dell’Azienda U.L.S.S. 9 - Treviso di protocolli sulla gestione del prelievo arterioso, analizzare come avviene la gestione della fase pre-analitica fra gli infermieri di tali U.O., analizzare le raccomandazioni cliniche relative a tale procedura e proporre una bozza di Procedura Operativa sulla gestione del prelievo arterioso. METODO: Articoli, linee guida e protocolli sulla gestione dell’emogasanalisi sono stati identificati tramite una ricerca sistematica condotta principalmente su PubMed. È stato in seguito somministrato un questionario (costruito ad hoc) a risposte multiple relativo alla gestione pre-analitica del prelievo arterioso agli infermieri delle seguenti U.O. dell’Azienda U.L.S.S. 9: Terapia Intensiva Generale (Treviso); Unità Intensiva Cardiologica (Treviso); Terapia Intensiva Cardiochirurgia (Treviso); Terapia Intensiva (Oderzo). RISULTATI: 41 infermieri hanno risposto al questionario. Da esso è risultata l’importanza del prelievo arterioso tra le pratiche delle Terapie Intensive e la mancanza di un protocollo; buona parte degli infermieri ha dimostrato scarsa omogeneità nella pratica di tale procedura e una quota di infermieri ha dimostrato di non applicare le raccomandazioni clinico-scientifiche. CONCLUSIONI: Dal questionario è emersa la necessità di avviare un percorso formativo per colmare le lacune conoscitive relativamente alla procedura e la necessità di formulare un protocollo operativo che uniformi a livello di tutta l’Azienda U.L.S.S. 9 - Treviso ogni passaggio di tale procedura. Nella parte finale della tesi è stata costruita una bozza di procedura operativa sulla gestione del prelievo arterioso che potrebbe fungere da guida per un futuro protocollo.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:51075
Relatore:Drusian , Marta
Data della tesi:04 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record