Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Porcu, Elisabetta (2015) Il trattamento del dolore con la musicoterapia nei pazienti oncologici. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
720Kb

Abstract

In questa tesi si parla dello studio sul trattamento del dolore con la musicoterapia nei pazienti oncologici. Inizialmente si parlerà della musicoterapia: significato, la storia, le metodologie e gli obiettivi di questa terapia. Esiste un sottocapitolo in cui si illustrano i vari studi esistenti in questo campo fino ad ora, e poi si passa alla parte pratica in cui ho sperimentato questa tecnica nell’Ospedale “San Martino” di Belluno nell’unità operativa di Medicina-Oncologia-Dermatologia e nella struttura dell’Hospice “Casa Tua 2” dello stesso distretto. Gli obiettivi di questo esperimento sono: se veramente questa tecnica può essere utilizzata con i pazienti oncologici e in fase terminale di vita e se veramente riduce il dolore. Il tempo trascorso in “Casa Tua 2” è stato di 3 mesi, invece in Medicina-Oncologia-Dermatologia di un mese, in cui sono state scelte delle caratteristiche molto precise per la determinazione dei soggetti da studiare. Gli strumenti scelti sono stati l’ascolto della musica, sia proposta da me che dalla persona, la scala NRS, che veniva utilizzata prima e dopo la terapia, e il Questionario Italiano del Dolore, il QUID, il quale veniva sottoposto una volta al giorno al paziente. Il campione è stato di 5 soggetti tra le due unità operative, in cui solo a due persone ho potuto sperimentare la musicoterapia, perché gli altri 3 si sono aggravati e quindi non era più possibile fare questo esperimento. Entrambi i pazienti hanno provato questa tecnica e non c’è stato nessun gruppo di controllo perché il campione è stato troppo esiguo a causa del numero molto limitato di persone con le caratteriste preselezionate. In entrambi i soggetti la musicoterapia è risultata una tecnica utile per il controllo del dolore oncologico: nel paziente numero 1 il disagio è completamente sparito, invece nel numero 2 si è attenuato. A riguardo si potrebbe dire che questa terapia funziona, ma visto il campione irrisorio non vorrei azzardare con questa conclusione, quindi se si potesse negli anni a seguire inserire questo esperimento anche negli ospedali della provincia di Belluno e fuori si potrebbe raggiungere un numero di soggetti idoneo e poter introdurre questa tecnica complementare all’interno degli ospedali.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:51115
Relatore:Capretta, Franco
Data della tesi:13 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record