Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Venerus, Marta (2015) Il ruolo dell'infermiere nel servizio di prevenzione e protezione. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
2008Kb

Abstract

La presenza del Servizio di Prevenzione e Protezione nelle Aziende sanitarie permette non solo di valutare tutti i rischi ai quali i lavoratori sono esposti, ma di attuare una serie di misure preventive e protettive atte a ridurre l’esposizione dai rischi professionali, migliorando al contempo la sicurezza nei luoghi di lavoro. L’obiettivo che si pone il servizio è anche quello di diffondere tra i lavoratori la “cultura della Sicurezza”, concetto diffuso negli ultimi anni grazie al D.Lgs n. 81/2008 e s.m.i., normativa che ha reso la Sicurezza un indicatore di Qualità. Questo viene esplicato attraverso la valutazione dei rischi, la formazione e anche grazie all’implementazione, all’interno dell’azienda, del Sistema di Gestione della Sicurezza (SGS). Ecco che la figura dell’infermiere all’interno del servizio diventa una risorsa preziosa per assolvere tutti gli obiettivi che il Servizio si pone. Nel Profilo Professionale e nel Codice Deontologico di tale figura professionale si parla di persona, intesa come malata o sana, membro di famiglia, piccole o grandi comunità. L’obiettivo della tesi è evidenziare la figura dell’infermiere all’interno del servizio poiché costituisce una valida risorsa che, con la sua competenza, professionalità e conoscenza dei processi lavorativi all’interno dell’organizzazione interna clinica-assistenziale può dare un valido contribuito per accrescere la cultura della sicurezza all’interno dei luoghi lavorativi. Verrà analizzata la figura professionale dell’Infermiere, il Codice Deontologico, il Profilo Professionale e le competenze acquisite durante il percorso accademico. Si potrà notare come il processo di Nursing utilizza la stessa linea di pianificazione del Sistema della Gestione della Sicurezza. L’infermiere fa uso della capacità di problem solving, basato su processi cognitivi che partono dall’osservazione e dalla identificazione di un problema e giungono alla pianificazione di interventi mirati alla risoluzione dello stesso. Ovvero ciò di cui comunemente si occupa il Servizio nell’identificazione dei rischi, nell’analisi degli infortuni, nel programmare azioni migliorative che vengono attuate al fine di evitare il riverificarsi dell’evento. Si evidenzierà anche l’importanza dell’aspetto formativo, come strumento cardine sia per la prevenzione che per la protezione dei lavoratori.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Infermieristica
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Codice ID:51257
Relatore: Moro, Giovanni
Data della tesi:16 Novembre 2015
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record