Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Tosatto, Carolina (2016) La sindrome spalla-mano nell'emiplegico: esperienza di focus group a confronto con la letteratura. [Laurea triennale]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
754Kb

Abstract

Lo scopo della seguente ricerca è quello di individuare delle linee guida di trattamento per la sindrome spalla-mano nei soggetti emiplegici. La curiosità è nata da un’esperienza di tirocinio in ambito neurologico presso il presidio ospedaliero di Conselve in cui sono entrata in contatto con un caso di sindrome spalla-mano in una donna emiplegica. La ricerca è stata suddivisa in due fasi. Nella prima, ho consultato la letteratura scientifica per indagare quali fossero le linee guida ufficiali di trattamento proposte dalla comunità medica; la mancanza del ritrovamento di risultati e di procedure definitive, oggettive e valide” in assoluto” mi hanno portata alla seconda fase della mia ricerca: l’appello al focus group. Sono stati reclutati sei fisioterapisti che hanno prestato le loro conoscenze e le loro esperienze lavorative in tale campo per fornirmi un piano di trattamento concreto e su misura per casi del genere. Sono state fatte due “riunioni” che comprendevano la presenza della sottoscritta (a dirigere la discussione del gruppo) e dei sei fisioterapisti ( a dialogare costruttivamente sulle tematiche da me proposte e che man mano poi emergevano spontaneamente). Al termine della raccolta del materiale sia dalla letteratura sia dal focus group è stata svolta un’attività di sintesi e di confronto tra le due fonti. Ciò a portato alle seguenti conclusioni: non è possibile individuare delle linee guida di trattamento universali per la sindrome spalla-mano in quanto la soggettività, la complessità e la variabilità della sindrome fa sì che ogni caso sia da affrontare con sfumature diverse dagli altri tenendo conto in primis del soggetto in cura non in veste di paziente ma di persona. Persona intesa come un insieme di sfaccettature caratteriali, emotive e individuali che fanno sì che l’approccio riabilitativo non possa essere standard per tutti ma al contrario debba essere improntato e modellato sui bisogni e sulle esigenze di ogni singolo caso in esame.

Tipologia del documento:Laurea triennale
Corsi di Laurea Triennale:Scuola di Medicina e Chirurgia > Fisioterapia
Parole chiave:Sindrome spalla mano
Settori scientifico-disciplinari del MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/48 Scienze infermieristiche e tecniche neuro-psichiatriche e riabilitative
Codice ID:52924
Relatore: Varotto, Mariangela
Data della tesi:23 Marzo 2016
Biblioteca:Polo Medico > Biblioteca Medica "V.Pinali" - Sezione Moderna
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record