Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

logo del sistema bibliotecario dell'ateneo di padova

Dal Maso, Matteo (2005) Impiego di diversi supplementi lipidici nell'alimentazione della vacca da latte ad alta produzione. [Laurea specialistica biennale]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF
1580Kb

Abstract

Il periodo del post-parto rappresenta una fase molto delicata nella gestione della vacca da latte. A causa degli elevati fabbisogni nutrizionali che raggiungono il massimo al picco di lattazione e la ridotta capacità d’ingestione della bovina, al fine di ottenere elevati livelli produttivi e non compromettere lo stato di salute degli animali, è necessario porre particolare attenzione alla formulazione di diete bilanciate. Una delle strategie alimentari per aumentare la concentrazione energetica delle diete in questa fase è rappresentata dall’inclusione nella razione di supplementi energetici che non modificano sostanzialmente il volume di sostanza secca ingerita. Lo scopo di questo lavoro sperimentale è stato quello di valutare gli effetti dell’aggiunta di due integratori lipidici (un idrogenato ed un sapone) e di soia integrale tostata, nella dieta di bovine da latte ad alta produzione, verificando in particolare le eventuali modificazioni del profilo acidico del latte con particolare riguardo alla presenza di acidi grassi della serie ω3 e ω6 e di CLA (conjugated linoleic acids). La prova è stata suddivisa in due fasi: una prima fase (“fase preliminare”) nella quale sono stati analizzati diversi integratori lipidici commerciali, ed una seconda fase (“fase sperimentale”) durante la quale sono stati testati i diversi supplementi lipidici. La fase sperimentale ha avuto una durata complessiva di 5 settimane (2 di adattamento alla dieta di base e 3 di sperimentazione). Nella prova sono state utilizzate 24 vacche in lattazione in prevalenza di razza Frisona, omogeneamente suddivise in 4 gruppi: controllo, CTR; idrogenato, HIDRO; sapone, MAXI, e soia integrale tostata, SOIA). Gli integratori sono stati somministrati mediante la tecnica del “top dressing” in quantità tale da apportare la stessa quantità di lipidi grezzi. Sono stati raccolti i dati relativi ai diversi controlli sperimentali, elaborati poi statisticamente con il programma SAS/STAT. Questa prova ha evidenziato che l’impiego di supplementi lipidici può essere una valida strategia per aumentare la concentrazione energetica della dieta e sostenere quindi elevate produzioni di latte, soprattutto nella prima fase della lattazione, evitando anche la comparsa di dismetabolie nel post-parto. Riguardo specificamente al profilo acidico è emerso come solo mediante l’utilizzo di grassi saponificati e di soia integrale si è in grado di migliorare il profilo acidico del latte arricchendolo di acidi grassi polinsaturi e, in particolare di CLA. In the dairy cow, the delicate period between the calving and the lactation peak, in order to obtain a high level of production, particular attention to the rationing must be lend. One strategy in order to avoid the reduction of the food assumption, it’s to increase the energetic level of the diet, modifying some less possible it volume. The aims of the experiments of this study, was to estimate the effect of added a two lipidics integrators (hydrogenated and calcium soap) and the toasted soybean seeds, on the feeding of the lactating cows. Moreover was to evaluate if the various types of integration modify the acidic profile of the milk, with particular regard to the fatty acid presence of the ω3 and ω6 and of CLA (conjugated linoleic acids) series. The test was subdivided in two phases: the “preliminary period” in which it was analyzes various commercial lipidics integrators, and a second phase (“experimental period”), during which the lipidics integrators and the toasted soybean seeds, have been inserted in the diet. The experimental period lasted five weeks subdivided in two weeks of adaptation to the basal diet and three weeks of experimentation. In the experiments, 24 lactating cow in prevalence of Fresian cow, assigned to 4 experimental groups: control group (CTR), hidrogenated group (HIDRO), calcium soap group (MAXI) and toasted soybean group (SOIA). During every single daily test, the bovine received the integrators by the technique of “top dressing”. In the experimental period they was execute yourself, in order to carry out the successive analyses, the following reliefs: BCS, feed samples for determination of chemical and physical composition, estimation of TMR particle size, alimentary consumptions, milk, blood and liquid ruminal samples for determination the chemical composition. All data was recorded and statistically examined with SAS/STAT program. It’s concluded the test has evidenced that the employment of lipidics integrators can be one valid strategy in order to increase the concentration energetic of the diet and to support therefore high milk productions of, above all in the first phase of the lactation. It’s also a good solution for dismetabolic problem in the transition cow period. Specifically, in relation of the acidics profile, it’s emerged only the use of fat calcium soap and toasted soybean it’s in a position to improving the milk acidics profile ones enriching it of poli unsatured fatty acid (PUFA), and in particular of CLA.

Item Type:Laurea specialistica biennale
Corsi di Laurea specialistica biennale:Facoltà di Agraria > Scienze e tecnologie animali
Subjects:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/18 Nutrizione e alimentazione animale
Codice ID:658
Relatore:Bailoni, Lucia
Data della tesi:2005
Biblioteca:Polo di Agripolis - Legnaro > C.I.S. di Agripolis - Biblioteca "Pietro Arduino"
Collocazione:ZOO 48
Tipo di fruizione per il documento:on-line per i full-text
Tesi sperimentale (Si) o compilativa (No)?:No

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record